8 ragioni per leggere un libro

Un libro si può leggere ovunque.

In una sala d’attesa, nel treno, nell’autobus, a letto, davanti a un cammino in una fredda giornata invernale o in riva al mare in una giornata estiva di sole e grazie all’introduzione degli e-book è diventato ancora più semplice restare in compagnia dei nostri amici libri.

La lettura di un libro ti apre le porte di un mondo in cui sarai tu il protagonista.

Molti con l’introduzione degli e-book sul mercato hanno gridato al tradimento e alla morte dei libri cartacei ma a distanza di tempo le fosche previsioni non si sono avverate, anzi forse gli e-book hanno avuto il merito di far avvicinare i giovani alla lettura. 
In Italia purtroppo il numero dei lettori è in calo, in confronto ai titoli pubblicati tra auto pubblicazione, piccole, medie e grandi Case Editrici.Lettura
Pochi lettori e molte pubblicazioni.

Ecco 8 buoni motivi per leggere un libro:

1. Aumento dell’intelligenza.
“Più leggerete e più cose saprete, più cose saprete e più posti visiterete” questo il pensiero di Dr. Seuss, scrittore e fumettista statunitense. Secondo una recente ricerca i libri per i bambini, consentono di imparare il 5% in più di nuovi vocaboli, rispetto a un qualsiasi programma trasmesso in televisione. Una lettura precoce porta a sviluppare una maggiore consapevolezza da adulti della propria intelligenza.

RISCATTI by A.J.Reed
Riscatti by A.J.Reed

2. Aumenta il potere del cervello.
La lettura è un ottimo allenamento per mantenere giovane il cervello. Una sorta di jogging mentale per tenere allenata la memoria per un suo corretto funzionamento, in particolar modo, quando si avanza con l’età. Con un ottimo esercizio basato sulla lettura, si riesce a ridurre del 32% la perdita di memoria.

3. Aumenta la sensibilità e migliora l’empatia.
Immergersi in una “finzione letteraria” aiutata a sviluppare una capacità maggiore di comprensione delle altre persone come riuscire a leggere gli stati d’animo e le emozioni di chi abbiamo davanti. E i lettori di “letture irreali” riescono a sviluppare maggiormente queste doti se confrontati con i lettori degli altri generi letterari.

4. Sfogliare le pagine aiuta a comprendere al meglio il testo.
Ebbene sì, sfogliare le pagine che state leggendo con le dita, aiuta a ricordare con maggiore precisione il testo che si sta leggendo. 

5. La lettura contro l’Alzheimer.
Come abbiamo scritto in precedenza la lettura aiuta a mantenere giovane il cervello, anche chi si diverte con gli scacchi o un puzzle aiutano molto. Queste attività riescono a ridurre il rischio di sviluppare le malattie mentali come l’Alzheimer, infatti, una delle maggiori cause della diffusione di queste specifiche patologie è proprio l’inattività del cervello. 

6. Relax e lettura. Amore a prima vista.
Leggere un libro dopo una giornata faticosa è un ottimo rimedio per rilassarsi. Uno studio afferma che la lettura è fortemente consigliata a quelle persone che vogliono migliorare la propria condizione di stress. Il Dott. David Lewis al quotidiano “The Telegraph” riguardo a questa ricerca: “È non è importante quello che si legge, che sia un libro avvincente, una rivista, un buon romanzo, o un quotidiano, è fondamentale entrare in contatto con la lettura”.

7. Vuoi dormire bene? Legge un libro prima di andare a letto.
Il miglior metodo per addormentarsi la sera? Leggere un buon libro. La lettura rilassa la mente, secondo la Mayo Clinic, quindi al posto delle tisane, dei sonniferi è meglio avere un romanzo sul proprio comodino. 

8. Leggi e contagerai altri con il virus della lettura.
La lettura è contagiosa, in particolar modo quando si tratta di bambini piccoli. I genitori dovrebbero poco alla volta, far avvicinare i figli alla lettura, prendendoli per mano e accompagnandoli in questo mondo.

Ma se i genitori non sono amanti della lettura? 

 A questo punto perché non iniziare a leggere un libro? 

Fonte: Google News; Huffington Post Italia; Verosimilmente Vero Blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*