Buon 50esimo compleanno Ibernazione!

Buon 50esimo compleanno Ibernazione!

Il desiderio dell’immortalità “sottozero” ha compiuto 50 anni.

James Bedford, 73 anni, professore di psicologia presso l’Università della California è dal 12 gennaio 1967 “conservato” presso l’azienda Alcor Life Extension. Lui è stato il primo uomo a farsi ibernare nella speranza di essere risvegliato in un lontano futuro per riprendere a vivere, dopo essere stato curato.

Dopo di lui, altre 337 persone hanno deciso di ibernarsi nella speranza di riprendere a vivere.

Il pioniere dell’ibernazione, James Bedford è ancora “conservato” presso le speciali strutture dell’azienda Alcor Life Extension (Stati Uniti d’America) ma già dal 1965 esisteva la possibilità di essere ibernati, anche se i primi congelamenti non ebbero molto successo.

L’ibernazione è frutto del progetto visionario di Evan Cooper che nella metà degli anni 60, diede vita alla sua azienda di ibernazione la Life Extension poi Alcor Life Extension.alcor-ibernazione-crionica

Nel 1991, il corpo di James Bedford fu trasferito in un contenitore più tecnologico e al tempo stesso, gli specialisti dell’Alcor eseguirono degli esami sullo stato di “salute” del loro paziente:Un esame esterno rivela un maschio ben nutrito che appare più giovane dei suoi 73 anni. Dall’esame del corpo sembra essere rimasto a una temperatura molto sotto lo zero per tutta la durata della conservazione”.

L’Ansa riporta che il sangue di James Bedford fu sostituito con un composto a base di zolfo (Considerato tossico) denominato “dimetilfossido” ma in questi 50 anni, i metodi per l’ibernazione degli esseri umani hanno fatto passi avanti ma non per quanto riguarda il “risveglio”.

Le aziende di ibernazione (Ne esistono 3 al mondo. 2 statunitensi e una in Russia) affermano chiaramente che non sono ancora in grado di scongelare i propri “clienti” senza danneggiare in maniera irreversibile i corpi. Secondo le previsioni più ottimistiche, questo sarà possibile tra 50 anni. I più pessimisti, ritengono che ci vorranno circa 300 anni prima che la scienza riesca nell’impresa di riportare alla vita gli ibernati.

Aldo Fusciardi è stato il primo italiano a essere ibernato (2012) e Cecilia Iubei (2016) è l’ultima persona ibernata (Sino a oggi) in Russia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*