Caos a 5Stelle dopo la sentenza sulle espulsioni

Caos a 5Stelle dopo la sentenza sulle espulsioni

A neppure 2 giorni dalla decisione del Tribunale di Napoli di sospendere le 23 espulsioni degli attivisti napoletani, la tensione all’interno del Movimento Cinque Stelle è in salita.

Il fronte degli ex 5Stelle di Napoli ha trovato il suo nemico nella figura del Direttorio e con grande sorpresa (Secondo il quotidiano La Stampa) hanno trovato come alleato l’ex braccio destro della deputata Roberta Lombardi, Roberto Motta che propone un’assemblea degli iscritti 5Stelle dopo l’estate. Una sorta di Congresso Nazionale del Movimento Cinque Stelle.

Il Direttorio di certo non starà fermo a guardare, e, infatti, ha già pronta la contromossa. Una contromossa (Sempre secondo il quotidiano La Stampa) che dovrebbe azzerare completamente il cosiddetto Non-Statuto per sostituirlo con uno Statuto da Partito politico. Una trasformazione che potrebbe essere vista come un tradimento della visione di Gianroberto Casaleggio oppure come la metamorfosi naturale del Movimento Cinque Stelle.

Però i ricorsi incominciano a salire di numero: 1 a Bruxelles; 2 a Messina e 5 in Abruzzo.

MoVimento_5_Stelle_spaccatura

La più critica nei confronti del Direttorio è l’ex sindacato di Quarto Rosa Capuozzo che afferma:Il direttorio dovrebbe andare a casa, dopo questa sentenza. E’ un organismo che non è mai stato eletto e dovrebbe, invece, essere scelto dalla base, dagli associati. Non chiederò di rientrare in questo momento, perché il Movimento come è gestito ora è senza una democrazia veramente partecipata”.

La decisione del Tribunale di Napoli mette al riparo il Sindaco di Parma Federico Pizzarotti (Sospeso dal Movimento Cinque Stelle dal 13 maggio), infatti, secondo la ricostruzione del quotidiano La Repubblica che riporta le parole del Capogruppo 5Stelle del Consiglio Comunale di Parma Marco Bosi, il Sindaco di Parma non potrebbe essere espulso:Ricalca esattamente ciò che noi abbiamo scritto ai vertici del M5S con la nostra risposta alla loro sospensione. Ad oggi l’espulsione di Pizzarotti è tecnicamente impossibile”.

A questo punto la trasformazione dei 5Stelle in Partito è incominciata? E se sì? Come reagirà la base?

Fonte: Huffington Post Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*