La Chiesa Cattolica di Scozia in aiuto dei giovani LGBTI

La Chiesa Cattolica Scozzese ha deciso di appoggiare il programma “Time For Inclusive Education” (TIE).

Il programma “Time For Inclusive Education” (TIE) avrà lo scopo di formare tutti gli insegnanti nelle scuole di ogni ordine e grado della Scozia per affrontare al meglio i casi di omofobia all’interno delle classi.

Un portavoce della Chiesa Cattolica Scozzese ha dichiarato che:La Chiesa sta lavorando con il Catholic Head Teacher Association per garantire che tutti gli insegnati abbiano una conoscenza adeguata, la comprensione, e la formazione per sentirsi sicuri nell’affrontare tutti gli aspetti dell’istruzione, comprese le questioni LGBTI, in modo appropriato e sensibile”.

Premier Scozzese

La campagna “Time For Inclusive Education” (TIE) ha già ricevuto il sostegno da diverse formazioni politiche compresi i Liberaldemocratici scozzesi con il loro leader Willie Rennie, il Partito dei Verdi con Patrick Harvie e il Partito conservatore MSP con Oliver Mundell.

Tutti d’accordo nell’appoggiare il programma “Time For Inclusive Education” (TIE), durante il dibattito Parlamentare per la strage di Orlando il mese scorso.

Lo stesso Primo Ministro scozzese Nicola Sturgeon durante il dibattito ha ribadito che:Ho dato il mio impegno a lavorare per la campagna “Time For Inclusive Education” (TIE).

Il sostegno della Chiesa Cattolica di Scozia viene dopo il Sì di maggio al matrimonio tra persone dello stesso sesso e dopo il ritrovamento di adesivi omofobi nella zona di Glasgow alla fine del mese scorso.

Un altro passo utile della Chiesa Cattolica scozzese e dell’intera Scozia nella lotta contro l’omofobia nelle scuole.

L’Italia è rimasta come sempre al palo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*