La Cina alla conquista della Luna

La Cina alla conquista della Luna

L’Agenzia Spaziale Europea, attraverso il suo sito ha comunicato la sua idea di costruire una cupola (50 metri di altezza) sulla Luna come primo passo verso la colonizzazione da parte degli esseri UMANI del nostro satellite.

Se la NASA (L’Ente Spaziale degli Stati Uniti d’America) punta alla conquista del Pianeta Rosso (Marte), gli europei pensano alla Luna ma dovranno battere la concorrenza dei cinesi.

La Repubblica Popolare Cinese, dopo le missioni Chang’e 1 (Primo satellite messo in orbita, 2007), Chang’e 2 (2010), Chang’e 3 (Invio sulla superficie lunare di un rover mobile, 2013) si prepara per la missione Chang’e 5. Il nome delle varie missioni deriva dall’antica mitologia cinese, infatti, Chang’e è l’antico nome della Dea cinese della Luna (Heng’e il nome originario).

La missione spaziale cinese Chang’e 5 avrà il compito di prelevare campioni di rocce lunari da portare poi sulla Terra, dove saranno studiate dagli esperti. La missione Chang’e 5 dovrebbe durare diverse settimane.

L’ultima missione spaziale di questo tipo è stata Luna 24 dell’agosto del 1976 per opera dell’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche.

Le ambizioni cinesi non si fermeranno alla raccolta di esemplari lunari, infatti, secondo quanto riportato dal sito dell’Ansa, la Repubblica Popolare Cinese è intenzionata a mandare nell’orbita terrestre una stazione spaziale e sarà occupata in maniera permanente. L’ambizioso progetto del Governo di PECHINO dovrebbe essere completato nel 2022.

Tra non molto la LUNA potrebbe diventare “Made in China”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*