La morte della bellezza di G. Patroni Griffi

Io ti amo, e siccome voglio che tu non ne dubiti, te lo ripeto, io ti amo, e torno a ripeterlo, ti amo, così potrai sempre rinfacciarmelo, se ti dicessi un giorno ch’erano parole sfuggite nell’emozione di donarti la mia verginità.

 

“La Morte della Bellezza di Giuseppe Patroni Griffi” 1987

 

Morte della Bellezza
Morte della Bellezza

Napoli. Periodo occupazione nazista. Eugenio e Lilandt, lui napoletano e l’altro un insegnate di origine tedesca, si incontrano per la prima volta in un cinema di bassa lega, dove nessuno degli spettatori è interessato alla pellicola ma bensì a cercare altri uomini per veloci incontri sessuali clandestini. Una storia d’amore nata sotto i bombardamenti alleati in una Napoli surreale.

Giuseppe_Patroni_Griffi
Giuseppe Patroni Griffi

 

Biografia autore:
Giuseppe Patroni Griffi (Napoli, 27 febbraio 1921 – Roma, 15 dicembre 2005) regista teatrale, drammaturgo,sceneggiatore, regista e scrittore italiano.

Di famiglia aristocratica napoletana, figlio del nobile Felice Patroni Griffi e della baronessa Laura de Gemmis.  Giuseppe Patroni Griffi è considerato una delle personalità più versatili del panorama culturale italiano del secondo Novecento. Direttore artistico del teatro Eliseo di Roma (2002-2005), a cui è stato intitolato alla sua memoria. Vincitore di un  Emmy Award.

Regista:
1962 – Il mare
1969 – Napoli notte e giorno
1969 – Metti, una sera a cena
1971 – Addio fratello crudele
1974 – Identikit
1976 – Divina creatura
1985 – La gabbia
1988 – La romana (niniserie TV)
1989 – La bugiarda
1992 – Tosca, nei luoghi e nelle ore di Tosca (Film TV)
2002 – La Traviata a Paris (Film TV)

Sceneggiatore:
1952 – Canzoni di mezzo secolo
1953 – Canzoni, canzoni, canzoni
1959 – I magliari
1960 – Lettere di una novizia
1961 – La ragazza con la valigia
1962 – Il mare
1962 – Anima nera, regia di Roberto Rossellini
1963 – I cuori infranti
1967 – Le streghe
1967 – C’era una volta…
1969 – Metti, una sera a cena
1971 – Addio fratello crudele
1972 – D’amore si muore
1974 – Identikit
1976 – Divina creatura
1977 – Pane, burro e marmellata, regia di Giorgio Capitani
1988 – La romana (Miniserie TV)
1998 – Femmina

Romanzi:
Gli occhi giovani
La morte della bellezza
Ragazzo di Trastevere
Scende giù per Toledo
Del metallo e della carne

Teatro:
1958 – D’amore si muore
1960 – Anima nera
1965 – In memoria di una signora amica
1967 e 1984 – Metti, una sera a cena con Florinda Bolkan
1974 –  Persone naturali e strafottenti
1979 – Prima del Silenzio
1982 – Gli amanti dei miei amanti sono i miei amanti
1983 – Cammurriata
1999 – Una Tragedia Reale

Regie teatrali:
Napoli notte e giorno
Napoli chi resta chi parte
Walzer dei cani
Nata ieri
Sei personaggi in cerca d’autore
Assassinio nella cattedrale
Trovarsi
Trilogia pirandelliana Teatro nel Teatro: Questa sera si recita a soggetto; Sei personaggi in cerca d’autore; Ciascuno a suo modo
La moglie saggia
Napoli milionaria
La locandiera
Romeo e Giulietta
Cyrano de Bergerac
Uno sguardo dal ponte

 

Fonte: Wikipedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*