“Milo Tosser”: Lancia il gay dal tetto

Appena qualche decina di minuti dopo gli attentati a Parigi da parte dei terroristi di matrice islamica dell’ISIS furono messe in commercio tramite il web le magliette per “celebrare” le vittime e per guadagnare sul dolore.

E questo non è l’unico episodio di sciacallaggio sui morti per guadagnare facile, infatti, è apparso un videogioco basato sulle uccisioni in Siria dei gay da parte del Daesh ovvero del gruppo terroristico di matrice islamica dell’ISIS.

Questo videogioco che ha conseguito molto successo tra gli utenti:Mi sto rotolando dal ridereoppureE’ più divertente di Angry Birds!” e altri commenti entusiasti nei vari forum e social, ridicolizza le barbarie commesse dai miliziani dell’ISIS nei confronti dei gay o presunti tale.

Milo Tosser
Scena del gioco Milo Tosser

Il videogioco si intitola “Milo Tosser” consiste nel buttare da un palazzo il giornalista gay Milo Yiannopolus. Ecco la breve presentazione del gioco:Milo Tosser è un gioco in cui controllerai un trio di islamisti che lanciano Milo Yiannopoulos dal tetto di un alto edificio verso dei bersagli sul terreno. Conquisterai punti centrando i bersagli e causando danni collaterali. Potrai fare 5 lanci per partita e ottenere il punteggio più alto. Per ora ci sono 3 livelli”.

Nella sostanza il giocatore può scegliere sia la direzione sia la potenza del lancio e dopo il “GO”, 3 terroristi islamici gridano “Allah akbar” (Allah è grande) e lanciano il giornalista. Appena giunto a terra, la vittima di turno si ritrova in un lago di sangue mentre altri miliziani islamici festeggiano la condanna a morte, lapidandolo.

Chi è l’ideatore del videogioco “Milo Tosser”?

Dietro tutto questo troviamo unAnti-teista e paladino della libertà di espressioneche ha creatoMilo Tosser” come un “Gioco che mette in evidenza un problema serio che dobbiamo affrontare nel mondo di oggi”. Ecco come si è definito Michael Garber.

Anche lui come l’ideatore delle magliette “ricordo” degli attentati di Parigi non l’ha fatto per il vile denaro… no ma per sensibilizzare le persone alla tragedia dei gay (O presunti tale) in Siria. Però le prossime modifiche al videogioco riguardano solo la parte grafica come il maglione o la pettinatura del “protagonista”.

Michael Garber si è ispirato a un personaggio reale ovvero il giornalista inglese, Milo Yiannopoulos, politicamente di destra, gay dichiarato ma nettamente contrario alla cultura gay e ai matrimoni tra persone dello stesso sesso. Secondo il giornalista Yiannopoulos, dall’omosessualità si può “guarire” e i mali moderni sono il femminismo, l’Islam e i migranti messicani che secondo lui starebbero distruggendo poco alla volta gli Stati Uniti d’America invadendoli. Di fede cattolica ma considera l’attuale Pontefice (Papa Francesco) un socialista mentre il candidato Repubblicano alla Presidenziali Usa2016 il miliardario Donald Trump è l’unico e vero paladino della cristianità.

Oltre a essere il protagonista di questo pseudo videogioco di stampo omofobo, il giornalista inglese Milo Yiannopoulos è il principale fan oltre che testimonial, visto che ha scritto un articolo in favore del gioco elettronico pubblicato (Curiosamente) nel sito web dove scrive e ovviamente un sito conservatore. E sulla sua pagina personale di Facebook ha definito il gioco elettronico “Milo Tosser” come “Il Miglior gioco del 2016”.

Alla fine quanto guadagna Milo Yiannopoulos dal gioco elettronico “Milo Tosser”?

Fonte: ilgrandecolibri.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*