Paralimpiadi Invernali 2018: Divieto alla Russia

Paralimpiadi Invernali 2018: Divieto alla Russia

Nel 2018 si svolgeranno nella contea di Pyeongchang (Corea del Sud) i XII Giochi Paralimpiadi Invernali (Dal 9 febbraio al 25 febbraio 2018) ma per gli atleti paralimpici della Federazione Russa rischiano di non poter prendere parte ai Giochi Invernali causa doping.

La clamorosa bocciatura è stata data dal Comitato Internazionale Paralimpico (IPC) dopo aver respinto con un voto unanime la richiesta della Russia di poter partecipare ai prossimi eventi sportivi.

Il 7 agosto scorso il Comitato Internazionale Paralimpico (IPC) aveva decretato la sospensione della Russia e del suo Comitato Paralimpico (RPC) per lo scandalo del “cosiddetto” doping di Stato. Sospensione ancora in vigore, in quanto, non sono state (Secondo il Comitato Internazionale Paralimpico) messe in atto le riforme in fatto di doping.

La Repubblica riporta nel suo sito che il Comitato Internazionale Paralimpico (ICP) non ha chiuso completamente le porte agli atleti paralimpici della Federazione Russa per la loro partecipazione ai Giochi Paralimpici Invernali 2018, infatti, se il Comitato Paralimpico Russo: “Continuerà a collaborare pienamente con la task force dell’ICP (Comitato Internazionale Paralimpico) e a soddisfare in pieno i criteri per il reintegro prima di Pyeongchang 2018 la sospensione sarà tolta”.

Quindi esiste una possibilità di poter vedere in gara gli atleti paralimpici della Federazione Russa ma nel frattempo è stato reso pubblico l’ultimo caso di doping russo.

4 anni di squalifica al bobbista Dmitry Trunenkov (Campione Olimpico di Sochi 2014) trovato positivo durante un controllo anti-doping effettuato lo scorso anno. Nessuna notizia riguardante la sostanza vietata presa dall’atleta russo Trunenkov.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*