Spagna La transfobia viaggia in bus

Spagna La transfobia viaggia in bus

I bambini hanno il pene. Le bambine la vagina. Non ti far ingannare. Se nasci uomo sei un uomo, se nasci donna lo continuerai a essere”.

Questo aberrante messaggio di matrice transfobico è stato stampato sulla facciata di un pullman che sta girando indisturbato per le vie della capitale spagnola, Madrid.

Questa campagna di odio nei confronti dei cittadini trans è stata orchestrata dall’Associazione di matrice ultra cattolica denominata “Hazte oir” (Tradotto in italiano significa ‘Fatti sentire’).

Un attacco durissimo nei confronti dei cittadini spagnoli trans, in quella stessa Spagna che approvò una Legge a tutela dei diritti dei transessuali. Legge approvata durante il Governo Zapatero che adesso si ritrova un pullman che inneggia alla transfobia.

Un’iniziativa che ha scatenato forti polemiche.

La capitale spagnola, Madrid è guidata da una giunta comunale di Podemos che sta cercando di impedire la circolazione per le vie della città del bus transfobico considerato: “Un insulto ai minori transessuali”.

Non solo il movimento di Podemos, anche Cristina Cifuentes (Partito Popolare), Presidente della Regione è scesa in campo contro l’iniziativa dell’Associazione “Hazte oir” chiedendo l’intervento dei Giudici per fermare il viaggio del bus transfobico.

Il quotidiano La Stampa riporta il commento del Presidente dell’Associazione ultra cattolica “Hazte oir”, Ignacio Arsuaga: “Non è vero che è una provocazione protestiamo contro le leggi di indottrinamento sessuale, ma la libertà d’espressione è messa in pericolo dalla lobby gay”.

Le cosiddette “Leggi di indottrinamento sessuale” non sono altro che Leggi regionali per l’inclusione nel mondo scolastico dei minori transessuali. Niente di scandaloso e pericoloso per la “famiglia tradizionale”.

Si tratta semplicemente dello Stato spagnolo che tende una mano e un aiuto a dei bambini indifesi che hanno avuto solo la sfortuna di nascere all’interno di un corpo non loro.

E bisogna anche finirla di parlare di queste fantomatiche Lobby Gay, quando non si hanno a disposizione argomentazioni valide per il contraddittorio (Evitando anche di mettere in mezzo la religione, Dio e la Bibbia).

L’Associazione ultra cattolica “Hazte oi” farà di tutto per far circolare il suo bus transfobico per le vie di Valencia, San Sebastiàn, Bilbao, Pamplona e Barcellona ma troverà le barricate dei sindaci e dell’intera società civile spagnola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*