Ascoli Piceno: “Sono Nazista, i gay non possono entrare”

Ascoli Piceno: “Sono Nazista, i gay non possono entrare”

Aggressione omofoba in un bar di Ascoli Piceno. Un barista ha aggredito verbalmente un cliente con queste parole: “Sono nazista, i gay non devono entrare”.

L’aggressione è avvenuta poco dopo la mezzanotte del 4 gennaio scorso in un bar del centro. Raniero Bertoni (54 anni), bibliotecario comunale si sarebbe recato presso il locale ‘Delle Caldaie’ in Piazza Cantalamessa per una consumazione, quando è stato aggredito verbalmente dal barista.

Barista che si è definito ‘nazista’

Raniero Bertoni ha denunciato l’accaduto alla Questura di Ascoli Piceno nella tarda mattinata del 5 gennaio.

Secondo quanto riportato nella denuncia, il barista era a conoscenza dell’orientamento sessuale di Bertoni che sarebbe stato vittima di altri casi di omofobia, alcuni accaduti nei pressi del locale.

Precedente A Grey’s Anatomy il primo ruolo gay asiatico Successivo Tom Daley i 10 momenti Top su YouTube

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.