Fratelli d’Italia all’attacco del GPA: deve diventare reato universale

Fratelli d’Italia all'attacco del GPA: deve diventare reato universale

Fratelli d’Italia, attraverso la sua Leader Giorgia Meloni ha annunciato la ripresa della guerra contro la pratica del GPA (Gestazione per Altri) attraverso la proposta di Legge presentata nel 2018

Attraverso un post dal suo profilo Instagram, la leader di Fratelli d’Italia ha annunciato il via libera ai lavori in Commissione Giustizia sulla sua proposta di Legge che se approvata dal Parlamento, renderebbe la pratica della GPA, un reato universale.

Leggi anche >>> L’attore Francois Arnaud: “Sono bisex”

Inizia oggi in Commissione Giustizia alla Camera l’esame della proposta di legge di Fratelli d’Italia per rendere l’utero in affitto reato universale, ovvero punibile in Italia anche se commesso all’estero. Avevamo presentato questa proposta nel 2018, finora era rimasta chiusa nei cassetti di Montecitorio ma finalmente prende il via la sua discussione. La maternità surrogata è la forma di schiavitù del terzo millennio, che umilia il corpo delle donne e trasforma i bambini in una merce. Mi auguro che tutte le forze politiche, al di là degli schieramenti e delle posizioni, vogliano condividere con noi questa battaglia di civiltà.

Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia)

Leggi anche >>> Cecenia, torturato con una bottiglia di vetro attivista 19enne

Un duro attacco, non solo nei confronti delle famiglie arcobaleno ma anche contro quelle ‘tradizionali’ che si recano all’estero (Stati Uniti d’America o Spagna) nella speranza di diventare genitori. La proposta di Legge renderebbe illegale la pratica del GPA in Italia è sarà punita anche se praticata all’estero. E pensare che sono le famiglie ‘tradizionali’, formate da uomo e donna a ricorrere maggiormente al GPA per diventare genitori. Quelle stesse Famiglie che la Destra e gli estremisti cristiani, pretendono di difendere dall’immaginaria Apocalisse ‘Rainbow’ ma che a quanto pare non sono tutte utili al loro scopo.

Leggi anche >>> Cagliari, festa per il marito ma senza personale gay

Suggerisci una correzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.