Il Pride di Napoli macchiato dall’omofobia

I partecipanti al Pride di Napoli erano circa 100mila ma purtroppo l’omofobia ha rovinato la festa LGBTQ+

Un vile atto omofobo avvenuto intorno alle 4 del mattino a due ragazzi arrivati da Roma per festeggiare. L’aggressione è accaduta in via Santa Brigida coinvolgendo un ragazzo di 18 anni di Marano e il suo amico di 16 anni di Villaricca.

Nuoto, il britannico Dan Jervis ha fatto coming out

Rientrando dl Pride, i due ragazzi di Roma sono stati raggiunti da insulti omofobi, a quel punto uno dei ragazzi reagisce, scatenando così la reazione dei teppisti omofobi che scesi dall’auto, li raggiungono e li prendo a pugni e a cinghiate per poi fuggire.

Tom Daley a favore delle atlete trans

Fortunatamente poi i due omofobi sono stati fermati e denunciati dalle autorità mentre le due giovani vittime sono state portate presso l’ospedale San Paolo con una prognosi di 5 giorni.

Al Pride Glasgow i partecipanti hanno bloccato un gruppo anti-LGBTQ+

Il Comune di Napoli ha manifestato la sua solidarietà alla giovane coppia rimasta vittima dell’aggressione omofoba e ha esplicitato la sua “ferma condanna in merito all’aggressione omofoba. L’episodio non sporca la forza di una manifestazione straordinariamente partecipata dalle associazioni, dagli attivisti e dai singoli cittadini per confermare la natura accogliente di Napoli in cui si batte tutti i giorni per l’uguaglianza dei diritti”.

Suggerisci una correzione


In vendita su AMAZON

Ebook a 0.99 euro

Copertina rigida a 19.24 euro

Copertina flessibile a 12.48 euro

Clicca qui per acquistarlo!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.