La carta d’identità del Cristo

La carta d’identità del Cristo
La Carta d ‘Identità del Cristo (Fonte Radio Maria)

La carta d’identità del Cristo opera di Radio Maria. Una trovata ‘pubblicitaria’ o una semplice provocazione? L’importante è far parlare la gente e nel tempo dei social è sempre più facile.

Lo speciale documento di riconoscimento è stato pubblicato nella pagina Facebook ufficiale della stazione radiofonica vaticana come riportato da Libero.

Documento alquanto bizzarro, in particolare per la descrizione del titolare.

Nella sezione ‘Cittadinanza’ si legge ‘Cielo, Terra e ogni Luogo’ mentre la civile abitazione si trova in ‘Via del Paradiso’ senza numero civico nel ‘Regno dei Cieli’.

Stato civile? Né celibe né sposato ma semplicemente ‘Figlio di Maria’. Professione? Non il tradizionale Messia ma solamente ‘Fratello del mondo’.

Quello che colpisce è la foto scelta. La classica rappresentazione ‘ariana’ del Cristo ovvero biondo, viso asciutto e occhi azzurri ma quando si va a leggere i ‘Connotati e contrassegni salienti’ troviamo scritto:

Capelli: Divini (Forse per l’utilizzo di un balsamo speciale?)

Occhi: Pieni di Luce (Alimentati da cosa?).

Provocazione o scherzo o pubblicità non si sa. Però in molti non hanno gradito quest’uscita di Radio Maria. E non sono mancati poi i commenti ironici come questo: “Cittadinanza: Cielo, Terra e ogni Luogo. Cosa non ci si inventa per non pagare le tasse”.

Suggerisci una correzione

RISCATTI by A.J.Reed
Trama: Amore e Odio. Vita e Morte. Omosessualità e Omofobia. Queste le parole chiavi del romanzo di “RISCATTI”. Stati Uniti d’America. Il fanatismo razziale di un’associazione statunitense sconvolgerà le vite di un gruppo di amici portandoli a confrontarsi con il loro lato oscuro. Un fanatismo che condurrà un padre a desiderare la morte del suo stesso figlio, ritenuto “contro natura”. L’amore di due giovani ragazzi, spezzato dall’omofobia, riuscirà nella sua tragedia a riscattare uno dei loro aguzzini.

Per acquistare libro Riscatti

Per acquistare E-Book Riscatti 

Precedente Firenze aggressione omofoba contro uno studente Successivo A Firenze corsi LGBT patrocinati dal Comune

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.