Crea sito

La Svizzera dice Sì alla Legge contro l’Omofobia con oltre il 60%

Svizzera Sì alla Legge contro l’Omofobia

La Svizzera dice Sì alla Legge contro l’Omofobia con oltre il 60%. Domenica scorsa (9 febbraio) gli elettori svizzeri si sono recati alle urne per votare al referendum riguardo alla Legge contro l’Omofobia.

La maggioranza degli aventi diritto ha votato a favore della Legge contro le Discriminazioni e l’Incitamento all’Odio motivati dall’orientamento sessuale.

Questa Legge è stata approvata dal Consiglio Nazionale il 3 dicembre del 2018 purtroppo, però non estende l’Art. 261/Bis dal Codice penale alle discriminazioni sull’identità di genere.

La Svizzera dice Sì alla Legge contro l’Omofobia

Il referendum è stato promosso nel 2019 attraverso una raccolta firma dai due maggiori Partiti di destra l’Udc e l’Edu. Partiti usciti sconfitti dalle urne.

“Continueremo a difendere i valori cristiani”

(Hans Moser – Presidente Edu)

Il 63,1% degli elettori svizzeri ha votato a favore del mantenimento della Legge contro il 36,9%.

Questa vittoria potrebbe dare l’impulso al Parlamento Italiano di approvare (Definitivamente) una Legge contro l’omotransfobia a firma del deputato Alessandro Zen.

Suggerisci una correzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.