Nuova Zelanda, ex deputato chiede scusa alla comunità LGBT+

 Nuova Zelanda, ex deputato chiede scusa alla comunità LGBT+

Nick Smith nel suo discorso di commiato ha chiesto scusa per aver votato contro l’istituzione del matrimonio gay nel 2013

Un discorso di commiato al Parlamento neozelandese dopo 30 anni di attività politica con un mea culpa nei confronti della comunità LGBT+. Nick Smith (57 anni) ex deputato del National Party (Partito conservatore e di centrodestra) ha fatto pubblica ammenda per aver votato contro la Legge sul matrimonio tra persone dello stesso sesso.

“Ho sbagliato. Nel 2013 votai contro il matrimonio gay. L’errore è tanto più personale perché mio figlio di 20 anni è omosessuale. Voglio fare oggi le mie scuse alla comunità LGBT+ della Nuova Zelanda”.

Nick Smith ex deputato National Party Nuova Zelanda

Inoltre, nel suo discorso ha ringraziato i deputati e gli ex deputati che si sono battuti per l’approvazione del matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Leggi anche >>> Il Cile verso il matrimonio egualitario

Il sito Gay News, riporta inoltre che suo figlio Logan aveva fatto coming out con lui 3 anni fa e al contempo aveva promesso al figlio di chiedere pubblicamente scusa una volta ritiratosi dalla politica.

“Sapevo che aveva già cambiato le sue opinioni nei confronti delle persone omosessuali. Penso che sia importante dimostrare che le persone possono imparare, che le loro opinioni possono cambiare. Sono davvero orgoglioso di lui”.

Logan Smith

Leggi anche >>> Bandiera Rainbow riprogettata per gli intersessuali

Suggerisci una correzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.