Polonia Studenti brutalmente interrogati dalle autorità per un reclamo a docente omofobo

Polonia Studenti brutalmente interrogati dalle autorità per un reclamo a docente omofobo
La docente Ewa Budzyńska

Polonia Studenti brutalmente interrogati dalle autorità per un reclamo a docente omofobo. La Polonia è sempre più orientata nella direzione dell’omofobia di Stato e di repressione.

Dopo l’iniziativa presa da oltre 100 comuni di dichiararsi ‘LGBT+ Free’ ecco l’ultimo caso di omofobia polacca ai danni di un gruppo di studenti universitari. Colpevoli di essersi pubblicamente lamentati delle lezioni di una determinata docente, ritenute omofobe e anti-abortiste.

All’Università della Slesia a Katowice nella Polonia meridionale un gruppo di studenti universitari sono stati interrogati dalla polizia dopo aver presentato un reclamo ufficiale contro la docente Ewa Budzyńska.

Secondo il Center For Monitoring Racist and Xenophobic (Centro per il monitoraggio del razzismo e della xenofobia) gli studenti sono stati interrogati dai poliziotti per ore presso una stazione di polizia poco distante alla sede dell’Università. Situazione che ha scosso gli studenti.

Il caso Budzyńska è iniziato nel marzo del 2019 quando gli studenti hanno accusato la docente di intolleranza e omofobia durante le sue lezioni e l’8 gennaio 2020 la presentazione del reclamo ufficiale all’Università.

Un caso che ha visto spaccare l’opinione pubblica con le associazioni per i diritti civili LGBT+ a difesa degli studenti universitari mentre dall’altra parte le associazioni omofobe e ultra conservatrici religiose cristiane.

Una divisione che sta lacerando la struttura sociale della Polonia, alimentata anche dallo stesso Governo con la sua politica omofoba e razzista.

Suggerisci una correzione

RISCATTI by A.J.Reed
Trama:
Amore e Odio. Vita e Morte. Omosessualità e Omofobia. Queste le parole chiavi del romanzo di “RISCATTI”. Stati Uniti d’America. Il fanatismo razziale di un’associazione statunitense sconvolgerà le vite di un gruppo di amici portandoli a confrontarsi con il loro lato oscuro. Un fanatismo che condurrà un padre a desiderare la morte del suo stesso figlio, ritenuto “contro natura”. L’amore di due giovani ragazzi, spezzato dall’omofobia, riuscirà nella sua tragedia a riscattare uno dei loro aguzzini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.