Putin: “Il Matrimonio Uomo-Donna sarà costituzionale”

Putin: “Il Matrimonio Uomo-Donna sarà costituzionale”
Vladimir Putin Presidente della Federazione di Russia

Putin: “Il Matrimonio Uomo-Donna sarà costituzionale”. Le proposte presidenziali di modifica alla Costituzione della Repubblica Russa proseguono in seconda lettura parlamentare.

In sole 24 pagine i cambiamenti costituzionali voluti dallo stesso Presidente Vladimir Putin tra cui il punto in cui si afferma che la Russia è l’erede dell’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche (1922-1991) e per tanto, come riporta il sito Sputnik Italia:

“La Federazione Russa è il successore legale dell’Urss nel suo territorio, così come il successore legale dell’Unione Sovietica in relazione all’appartenenza a organizzazioni internazionali, ai loro corpi, alla partecipazione a trattati internazionali, nonché in relazione agli obblighi e beni dell’Unione Sovietica, sanciti da trattati internazionali, al di fuori del territorio della Federazione Russa”.

Articolo di modifica Costituzione della Russia

Senza dubbio però, la norma che farà sicuramente discutere è quella relativa alla natura del matrimonio. Sappiamo bene che in Russia è in vigore una legge contro la propaganda LGBT che permette di colpire tutti i cittadini e associazioni (Russi e stranieri) che da anni si battono per i diritti civili LGBT.

“L’ultimo giorno dell’adozione di emendamenti alla Costituzione e il primo giorno della Grande Quaresima, il presidente Vladimir Putin ha presentato le sue proposte alla Duma (…) Per me, la cosa più importante è la proposta di sancire nella Legge Fondamentale il concetto di matrimonio come unione di un uomo e una donna”

(Vicepresidente Petr Tolstoy)

A questo punto in Russia non sarà legalizzato nessuna tipologia di unione tra persone dello stesso sesso. Un altro tassello per rafforzare l’Omofobia di Stato nella Russia putiniana.

Suggerisci una correzione

RISCATTI by A.J.Reed
Trama:
 Amore e Odio. Vita e Morte. Omosessualità e Omofobia. Queste le parole chiavi del romanzo di “RISCATTI”. Stati Uniti d’America. Il fanatismo razziale di un’associazione statunitense sconvolgerà le vite di un gruppo di amici portandoli a confrontarsi con il loro lato oscuro. Un fanatismo che condurrà un padre a desiderare la morte del suo stesso figlio, ritenuto “contro natura”. L’amore di due giovani ragazzi, spezzato dall’omofobia, riuscirà nella sua tragedia a riscattare uno dei loro aguzzini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.