Scuola privata e l’educazione sessuale omofoba e cristiana

Scuola privata e l’educazione sessuale omofoba e cristiana

Nuove rivelazioni in merito alle lezioni di educazione sessuali presso l’istituto paritario ‘La Traccia’ di Calcinate in provincia di Bergamo

Non si placano le proteste e i dettagli alquanto discutibili sulle lezioni di educazione sessuale impartite dall’istituto ai suoi studenti negli ultimi 15 anni. La scuola paritaria è gestita da una cooperativa sociale con legami stretti al movimento politico di Comunione e Liberazione.

Leggendo i testi di educazione sessuale possiamo leggere assurdità in merito all’omosessualità, alla pornografia e anche all’autoerotismo. Ad esempio l’omosessualità e la bisessualità messe nello stesso piano della pedofilia con lo scopo di affermare che i gay e i bisex siano pedofili.

Il 23% dei maschi omosessuali e il 6% delle lesbiche hanno avuto almeno un contatto sessuale con minorenni

Oppure che l’omosessualità non è altro che un vizio o peggio un disturbo psicologico. E i gay e le lesbiche sono descritti come ‘maschi falliti’ e ‘femmine mancate’.

Leggi anche >>> Russia, ex prete: “Promozioni a letto”

Sempre secondo queste lezioni a tutto c’è una soluzione anche per i gay e le lesbiche ovvero le famigerate terapie di conversione o sedute con lo psicologo.

I complessi omosessuali possono essere curati se la persona con tendenze omosessuali vuole sottoporsi a opportune terapie

Bisogna aiutare le persone omosessuali che vogliono compiere un cammino di liberazione dal vizio.

Leggi anche >>> L’Unione Europea è ‘Zona di Libertà LGBT+’

Bergamo Pride attraverso la piattaforma Change.org ha promosso una raccolta firma contro questa pseudo educazione sessuale.

Suggerisci una correzione

FIRMA ANCHE TU L’ESPOSTO

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.