L’11/9 colpa dei transgender

La tragedia dell’11 settembre e la distruzione delle Torri Gemelle nella città di New York City (Stati Uniti) ha da sempre scatenato i fan dei complotti con le innumerevoli teorie dei veri autori di quella strage ma anche gli estremisti religiosi, si sono dati da fare come Anne Graham Lotz.

Anne Graham Lotz (Figlia del pastore evangelico Billy Graham e sorella di Franklin Graham capo della Samaritan’s Purse Charity) anche lei Pastore della Chiesa Evangelica ha rilasciato la sua ipotesi sulla tragedia dell’11 settembre che tirerebbe in ballo Dio e le persone transgender.

Secondo la Graham Lotz, Dio ha lasciato che accadesse l’11/9 perché in collera con le persone transgender. Affermazione fatta durante un intervento a una radio di destra con l’esperto Steve Deace.

Nella sostanza Dio avrebbe abbandonato gli Stati Uniti d’America a causa dei diritti alle persone transgender e vede solo caos a tutti i livelli.

Non vi è stupidità, non c’è pazzia, ci sono molte sentenze illogiche. Una è in North Carolina con l’ HB2, che serve per proteggere i nostri bambini nei bagni e spogliatoi, è diventato qualcosa di cui il Dipartimento di Giustizia americano ha citato in giudizio per qualcosa che è solo buon senso” e inoltre “Per me è la prova che Dio ha preso le distanze”.

Anne-Graham
Anne-Graham

Alla fine i terroristi sono liberi di attaccare, in quanto lo stesso Dio li lascia agire a causa della “pazzia” che ha investito gli Stati Uniti d’America.

Ovviamente esiste la soluzione al problema del terrorismo:[Se ci pentiamo] Credo che avrebbe [Dio] cominciato a rivelare le trame dei terroristi prima che siano effettuate (…)”.

Il fratello di Anne Graham Lotz, Franklin Graham non è da meno, infatti, ha accusato il Presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama di diffondere “immoralità” e “peccato” lodando al tempo stesso il Presidente della Russia, Vladimir Putin per il divieto di “propaganda gay”.

Durante un intervista rilasciata a un quotidiano russo, Franklin Graham ha pubblicamente elogiato l’appoggio del Presidente russo Vladimir Putin alle leggi anti-gay affermando:Gli omosessuali non possono avere figli, possono prendere solo i figli degli altri”.

Fonte: Pink News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*