The1975 e il bacio pro-LGBT a Dubai

The1975 e il bacio pro-LGBT a Dubai

Il recente concerto a Dubai del gruppo musicale indie rock britannico The1975 sarà sicuramente il primo e l’ultimo che faranno negli Emirati Arabi Uniti. E tutto per un bacio.

The1975 e il bacio pro-LGBT a Dubai

Non avevano neppure iniziato a eseguire la prima canzone del repertorio, quando un fan tra il pubblico ha urlato: “Sposami!”. A quel punto il front man del gruppo The1975, Matt Healy è sceso dal palco per salutarlo di persona.

Matt Healy bacia il suo fan

Non contento chiede al fan se lo può baciare e così dopo il sì, si baciano per la gioia del pubblico. Dopo il concerto, lo stesso Matt Healy ha twittato: “Non credo che ci sarà permesso di tornare a causa del mio comportamento, ma so che ti amo”. La band The1975, come riportato da Pink News è sempre stata vicino alla comunità LGBT, infatti, nel giugno del 2018 ha fatto una cospicua donazione (La cifra esatta non è stata resa pubblica) a un centro LGBT della capitale britannica.

Negli Emirati Arabi Uniti l’omosessualità è illegale

Quel bacio potrebbe aver violato le rigide Leggi anti-LGBT in vigore nel Paese. Il Codice Penale vieta espressamente ogni forma di relazione gay e secondo l’interpretazione la pena massima inflitta in questi casi puoi variare da 10 anni di carcere alla pena di morte. Nel 2017 un cittadino britannico, Jamie Harron fu arrestato e condannato a 3 mesi di carcere con l’accusa di indecenza pubblica e solo per aver toccato involontariamente l’anca di un altro uomo. In quell’occasione, l’uomo fu prosciolto da ogni accuse solo dopo l’intervento diretto del Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti, lo Sceicco Mohammed bin Rashid al Maktoum.

Precedente Tom Daley Dal Giappone con furore in vista di Tokio 2020 Successivo Stati Uniti Via libera ai licenziamenti LGBT negli enti religiosi con contratti governativi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.